ALLERGIE E PIANTE UTILI

Allergie e Piante per il trattamento e la prevenzione

✅ Starnuti

✅ Naso che cola

✅ Occhi arrossati che lacrimano

Sono alcuni dei sintomi più frequenti delle allergie ai Pollini, ma l’allergia può manifestarsi anche a livello cutaneo con prurito e sfoghi oppure a livello bronchiale con asma allergica.

In realtà la problematica delle allergie può essere presente durante tutto l’anno, infatti ci sono tante sostanze che la inducono tra cui polvere, acari, peli di animali. Proprio per questo è molto importante avere a disposizione trattamenti naturali efficaci che è possibile fare a lungo senza rischio di effetti collaterali.

Dell’importanza di iniziare la prevenzione delle allergie stagionali iniziando qualche mese prima della pollinazione il trattamento con le gemme di Ribes Nero ne abbiamo già parlato e abbiamo anche consigliato una formula di tisana che trovi qui: https://bit.ly/tisanaallergie .

In questo articolo invece faremo una breve analisi delle piante disponibili per alleviarne i sintomi quando non si voglia o si possa ricorrere ai farmaci antistaminici.

Cominciamo:

  • RIBES NERO – Il suo gemmoderivato è uno dei rimedi tradizionali più usati. E’ un potente antiinfiammatorio che ha la capacità di stimolare il rilascio endogeno di cortisolo.

Per questo viene considerato un cortisone vegetale ma senza gli effetti collaterali dei farmaci.

La precauzione principale è di evitarne l’uso nelle persone ipertese.

Si utilizza come antiallergico anche l’olio estratto dai semi.

  • PERILLA – di questa pianta si utilizza l’olio ottenuto dai semi molto ricco di acidi grassi insaturi.

Ha dimostrato di ridurre l’infiammazione e la sintesi delle IgE nelle allergie.

E’ molto utile nelle forme allergiche cutanee, nell’asma bronchiale e nelle malattie infiammatorie croniche intestinali.

  • NIGELLA – anche di questa pianta si utilizza l’olio ottenuto dai semi che ha dimostrato una buona azione antiallergica in caso di riniti allergiche, bronchite asmatica ed eczema atopico.

Il suo utilizzo è sconsigliato in gravidanza.

  • BOSWELLIA – usiamo tantissimo questa pianta per la sua azione antiinfiammatoria nelle patologie muscolo-scheletriche (per esempio in varie forme di artrosi) perché molto sicura nell’uso prolungato.

Ma è molto Efficace anche per la rinite allergica e l’asma bronchiale.

  • GINKGO –pianta molto usata per problemi di circolazione e per aiutare la memoria ha anche sorprendenti proprietà antiasmatiche.

Dato che agisce sulla coagulazione del sangue va posta attenzione (e sorveglianza medica) in chi assume farmaci antiaggreganti o anticoagulanti

  • ADHATODA – pianta indiana molto utile per sciogliere i catarri bronchiali, calmare la tosse e per il trattamento della bronchite asmatica

Ovviamente la scelta del trattamento più appropriato è fatta valutando la singola persona, i suoi sintomi, eventuali farmaci che già assume

Passa in negozio sceglieremo insieme il trattamento più adatto.

 

Erboristeria del Benessere Altopascio

Scienza e Tradizione al tuo Servizio

[Tutte le informazioni riportate NON sono in alcun modo Parere o Consiglio medico ma sono solo a scopo divulgativo e non vogliono in alcun modo sostituirsi al Parere Medico che deve sempre essere consultato quando si ha una qualunque condizioni patologica e/o se si stanno assumendo Farmaci.]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.